COMUNICATO 

Con l'approvazione del PAN (Piano di Azione Nazionale) previsto all'art.8 del Decreto legge 150/2012 e il conseguente recepimento della Direttiva europea 2009/128 è stato stabilito al 26 novembre 2016 il termine ultimo per effettuare i controlli delle macchine per la distribuzione di fitofarmaci.

Tali controlli sono necessari per mettere a punto lo stato di efficienza delle attrezzature e contenere così l'impatto ambientale dei trattamenti. Peraltro, una corretta taratura delle macchine ha ricadute anche sull'efficacia dei trattamenti e sui costi, visto che permette di utilizzare le giuste quantità di prodotto senza sprecarne.

La Regione Calabria ha individuato i Centri prova per i controlli sopra citati presso le seguenti strutture afferenti all' Agenzia Regionale per lo Sviluppo Calabrese (ARSAC):

 

 Cod.        Centro Prova                                               Indirizzo
 
  3            ARSAC  - CSD                C/da Pantano  87060 Mirto Crosia(CS) tel.098342235
                                                   ADLI@tiscali.it
 
  7            ARSAC  - CSD                C/da San Pietro Lametino – Lamezia terme(CZ)  tel.                                                                   0968462299 - cesa.6.arssa@alice.it
 
  8            ARSAC  - CSD                C/da Bettina  Gioia Tauro(RC)  tel. 096652137
                                                    csdgioiatauro@libero.it
 
  9           ARSAC  - CSD                 C/da Riposo Locri(RC)  tel. 0964390543
                                                   arssacsdlocri@tiscali.it
 

Altresì, la Regione potrà valutare se la sanzione debba essere comminata o meno, in relazione all'effettivo utilizzo delle stesse. Il Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari della Regione Calabria comunica che  le aziende agricole e/o gli utilizzatori professionali che sono in attesa di taratura delle suddette macchine ed  hanno presentato istanza presso i Centri Prova ARSAC entro il 26 novembre 2016 e che per oggettive difficoltà organizzativo/gestionali non abbiano potuto effettuare il controllo, non saranno oggetto di sanzioni di cui all'art. 24 del D.Lgs 150/2012. Così venendo incontro alle risultanze del tavolo nazionale tra MIPAAF, Regioni e OO.PP.AA. di cui al verbale della riunione tenutasi a Roma il 17 ottobre 2016,